Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

lettera DSalve, ho trentadue anni. Mi sono sposato a dicembre 2008 e sto insieme a mia moglie dal 2003. Dopo pochi mesi lei è rimasta incinta e l'ho convinta ad abortire. Da lì problemi a non finire. Lei, che ha una storia familiare di divorzio,tradimento della madre ed è stata disconosciuta da parte del padre, ha sofferto ed è stata in cura per disturbo ossessivo, che aveva ad oggetto le altre donne (sopratutto le mie ex) e i tradimenti. Ne ho sofferto anche io perchè non potevo guardare altre donne o uscire in libertà ed ero tormentato da continue domande sul mio passato.Premesso che lei è una ragazza molto bella ed appariscente e sessualmente molto attiva,anche se non mi lascia molta libertà, oggi la ossessione per donne è scomparsa (psicoterapia)però l'aspetto sessuale è da molto tempo un grande problema. Io non ho desiderio sessuale per lei e facciamo l'amore quasi una volta al mese mentre da anni sono attratto/frequento prostitute /accompagnatrici con le quali ho anche eiaculazione precoce. Sono attratto molto dal sesso ma a causa di quello che ho subito con lei vedo solo problemi e lei non si sente più donna. Non so se può aver influito in me la famiglia provenienza (famiglia del sud e rapporto genitori in cui il sesso è visto come sporco).Vi chiedo cortesemente un aiuto/consiglio per risolvere questi problemi. Grazie mille (Andrea)

 

Risposta della dr.ssa Laura Catalli:
lettera RL'educazione sessuale e la trasmissione dei valori nella famiglia gioca un ruolo spesso importante nel modo di vivere la propria intimità, nella capacità di sentirsi a proprio agio nel gustare il piacere sessuale, nel chiederlo e nel riceverlo. E' opportuno in ogni modo non considerarla come uno fattore che ha potuto influenzare questa tua insoddisfazione attuale; entrano in gioco aspetti legati
alla vostra vita di coppia ed aspetti legati ai tuoi vissuti, alle tue sensazioni inerenti la sfera sessuale. Da quello che descrivi, non sembra esserci un vissuto
positivo attuale rispetto alla sessualità: da una parte infatti vi è un rapporto (quello con tua moglie) consumato una volta al mese (a quale scopo?) senza desiderio e con il peso di una libertà che non senti di avere; dall'altro lato vi è un rapporto (a pagamento) in cui accusi una eiaculazione precoce. In entrambi i casi quindi, mi sembra che non ci sia la possibilità di provare e "sentirsi addosso" un piacere perchè anche quando c'è - come nel secondo caso - dura per poco tempo. In entrambi i casi inoltre, non mi sembra ci sia il tempo e lo spazio per potersi abbandonare veramente grazie appunto al mancato desiderio da una parte e dall'eiaculazione precoce dall'altra. Su questi elementi sarebbe importante intervenire da subito, magari prendendo un appuntamento da un Sessuologo.

 

 

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.