Forse ti interessa...

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

lettera DSalve non so bene come esporle il mio problema, o se lei possa aiutarmi, il fatto di poterle scrivere attraverso un pc mi permette di poter essere sincera senza vergogna. Io e mio marito siamo sposati da neanche un anno, anche se stiamo insieme da 5, lui ha vari problemi, come la eiaculazione precoce e il numero e la mobilità lenta degli sperma che ci da non piccoli problemi per avere dei figli, pero io la scrivo perchè ci sono tanti problemi legati alla nostra sessualità.

 

Io ho cercato di rassegnarmi e di accettarli ma a volte non è semplice, per il fatto dell eiaculazione precoce, contando che i nostri rapporti il massimo che possono durare sono 10 minuti in tutto, lui dice che non possiamo fare i preliminari, possiamo fare soltanto delle posizioni che decide lui, che lo aiutano a ritardare l'orgasmo, possiamo avere dei rapporti solo quando lo decide lui a volte anche solo una volta al mese, perchè lui dice che per la stanchezza del suo lavoro e per i vari problemi che ha non sente il desiderio sessuale, quindi io mi devo trovare pronta ogni volta che lui ne ha bisogno, se magari ne ho voglia io mi deve passare e mi devo pure stare zitta perchè se no passo per la "cattiva" che non comprende la sua stanchezza ecc ecc, un altro problema che mi pesa abbastanza è che subito dopo che ha l'orgasmo si veste  e se ne va, oppure si gira e si addormenta dipende dai casi, non resta vicino a me, non aspetta per vedere se magari puo avere un altra erezione, io non conto piu nulla, lui si è liberato ed è a posto. io ho provato a rassegnarmi ma è ancora difficile, devo rinunciare ai preliminari,a un rapporto piacevole, a manifestare i miei desideri per la paura e la delusione di essere rifiutata, a dei rapporti duraturi o ripetuti, e al piacere di stare insieme dopo il rapporto, oltre al fatto che c è la probabilità che forse non avremmo un bambino con i metodi naturali. ho provato piu volte a parlarne con lui abbiamo discusso a volte litigato, ho provato a chiederli di andare da qualche specialista per farsi aiutare, ma le mie parole sono vane, io durante il rapporto non sento quasi nulla, non ho mai avuto un orgasmo durante un rapporto, ma non per questo mi viene meno il desiderio o provo meno piacere a farlo, e non capisco come faccia lui a essere troppo stanco o a non averne voglia, mi sento come se fossi io il problema se, non sono abbastanza bella per lui o sexy o provocante. spero di essere stata chiara e spero di ricevere presto qualche consiglio da lei grazie infinite anche solo per avermi ascoltato (Taty)

Risposta della dr.ssa Laura Catalli:

lettera R

Mi sembra ci siano diverse difficoltà che la vostra coppia si trova ad affrontare, da un lato su una dimensione puramente sessuale (l'eiaculazione precoce, la mancanza di desiderio di tuo marito ne sono degli esempi), dall'altro su una dimensione più generale e relazionale (come la difficoltà di avere figli e la sessualità influiscono sul vostro rapporto).
Una sessualità non soddisfacente infatti può influire negativamente sia sul rapporto di coppia sia, da un punto di vista individuale, sulla propria autostima ("non sono abbastanza bella per lui").
Andrebbe quindi individuato bene cosa ha predisposto l'instaurarsi di questa situazione, considerando che una problematica solitamente non è determinata da una singola causa. Per una problematica di tipo sessuale possono sussistere ad esempio fattori individuali ed interni alla coppia al tempo stesso.
Data la situazione altamente bloccante nella vostra relazione, il mio suggerimento è proprio di intraprendere un percorso psicosessuologico, considerando la possibilità - nel caso in cui tuo marito continui a non essere disponibile - di rivolgerti personalmente ad uno specialista esponendo il tuo problema allo scopo di capire come poterlo affrontare ed al tempo stesso per un sostegno emotivo in questa fase.
Proverei in ogni modo ad insistere rispetto alla possibilità di un colloquio di coppia, a volte la poca disponibilità del partner nell'intraprendere una terapia è legata al percepire questa possibilità come uno spazio di inquisizione e processo sui propri errori e colpe; di conseguenza potrebbe essere utile chiarire a tuo marito i vissuti emotivi che senti e la reale entità che potrebbe avere il rivolgersi ad uno psicoterapeuta.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.