lettera DHo 25 anni sono ancora vergine, ho avuto solo una storia con una ragazza.sogno di avere una famiglia tutta mia,dei bambini,una famiglia del tutto normale,non chiedo altro. Ma credo di essere gay, sono attratto dai ragazzi e per questo soffro molto:non accetto questa cosa per niente....vi prego aiutatemi (Vincenzo)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli
lettera R

La difficoltà ad accettare la propria omosessualità può dipendere da una serie di fattori non solo personali e relativi alla propria storia di vita, ma anche culturali e sociali. Ancora oggi è difficile pensare ad una coesistenza tra famiglia e relazione omosessuale, come se scegliere la prima significherebbe dover essere necessariamente eterosessuali oppure scegliere la seconda significherebbe perdere la possibilità di creare una famiglia. Come sappiamo in Italia non esistono delle leggi che tutelino questo tipo di relazione portando a molteplici difficoltà ed insoddisfazioni non solo per coloro che si sentono sicuri del proprio orientamento, ma anche e soprattutto per coloro che stanno avvertendo questa loro "diversità" (che definirei "normale" caro Vincenzo, tanto quanto una famiglia!) e non sanno se reprimere o seguire se stessi. In questi casi un percorso di sostegno psicologico potrebbe aiutarti a capire meglio cosa sta succedendo, perchè non riesci ad accettare il tuo orientamento sessuale e se in effetti sia proprio l'omosessualità la strada prescelta (mi riferisco alla tua frase "CREDO di essere gay").

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Dal lunedì al venerdì. dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.