Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

lettera D

Uomo 40 anni, single; nella mia vita ho avuto una sola relazione, splendida, con una donna. Mi riterrei eterosessuale in quanto sono piuttosto sensibile al fascino femminile e ne sono attratto, mentre non ho proprio mai provato attrazione per un uomo. Mi piace indossare intimo femminile.
Solo capi miei, comprati apposta. Li indosso soltanto quando sono a casa mia, e con una frequenza che definirei variabile e non ossessiva. Mai pensato a poter essere un vero travestito, soprattutto dalla vita in su. Ma mi sono esibito in webcam e per un po' la cosa mi ha appagato. Da oramai un annetto ho un forte desiderio di poter avere rapporti orali, sempre indossando intimo femminile, con un uomo. Sono genericamente attratto dall'idea di dare piacere, così come era in me molto presente all'epoca della mia relazione eterosessuale; in più sono affascinato dall'immagine in cui la donna da' piacere all'uomo, e se non da immagini e concetti di vera sottomissione, quanto meno dal concetto di donarsi, di mettersi a disposizione. Non so come fare per convivere con queste pulsioni, per gestirle; e non sono riuscito a comprendere di più su questa situazione, per cercare una maggiore stabilità. Che potrei fare?
Uomo 40 anni, single; nella mia vita ho avuto una sola relazione, splendida, con una donna. Mi riterrei eterosessuale in quanto sono piuttosto sensibile al fascino femminile e ne sono attratto, mentre non ho proprio mai provato attrazione per un uomo. Mi piace indossare intimo femminile.Solo capi miei, comprati apposta. Li indosso soltanto quando sono a casa mia, e con una frequenza che definirei variabile e non ossessiva. Mai pensato a poter essere un vero travestito, soprattutto dalla vita in su. Ma mi sono esibito in webcam e per un po' la cosa mi ha appagato. Da oramai un annetto ho un forte desiderio di poter avere rapporti orali, sempre indossando intimo femminile, con un uomo. Sono genericamente attratto dall'idea di dare piacere, così come era in me molto presente all'epoca della mia relazione eterosessuale; in più sono affascinato dall'immagine in cui la donna da' piacere all'uomo, e se non da immagini e concetti di vera sottomissione, quanto meno dal concetto di donarsi, di mettersi a disposizione. Non so come fare per convivere con queste pulsioni, per gestirle; e non sono riuscito a comprendere di più su questa situazione, per cercare una maggiore stabilità. Che potrei fare?? (Paolo)

 

Risposta della dr.ssa Laura Catalli:
lettera R

Il feticismo è probabilmente una delle perversioni oggi molto frequente, soprattutto nel mondo maschile. Il feticcio – come l’intimo femminile – rappresenta in questi casi una modalità per raggiungere il piacere. Quello che racconti mi fa pensare però che tale perversione non abbia un carattere di esclusività e di ossessività, tipica delle parafilie patologiche; al tempo stesso ho poche informazioni per poter dire di più. Spesso nel feticismo il piacere è provocato da tutta la preparazione e quello che il feticcio rappresenta: il “donarsi”, “mettersi a disposizione” per l’altro. Non mi è chiaro se nella tua relazione passata eri tu a donarti alla partner o viceversa. Credo però che potrebbe essere utile riflettere su cosa ti abbia lasciato questo rapporto che definisci splendido, rispetto soprattutto alla sessualità ed al piacere. Ti definisci eterosessuale ma al tempo stesso affermi di avere desiderio da un anno di avere dei rapporti omosessuali dove poterti finalmente “donare”, “mettere a disposizione”. Domandati quindi se ci possono essere altri modi per realizzare questo tuo desiderio, senza ricorrere ad una perversione: in questo modo sentirai di gestire meglio le tue pulsioni senza però trattenerle.

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.