Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

lettera DBuongiorno, sto con un uomo che ha 20 anni più di me e abbiamo insieme una figlia di 2 anni; il problema e che un mese fa mi ha messo le mani adosso, mi ha datto uno schiaffo perchè gli e sembrato che l'ho guardato male come risposta a un discorso che facevamo; ha due stati d'animo:o è indifferente e si chiude nel suo mondo fatto da computer e tv oppure è nervoso, irritato, alza la voce e offende pesantemente.
Dopo l'episodio si è spostato a dormire in un altra camera, io ero traumatizzata che non ha provato nessun avvicinamento a me, non ho visto nessun rimorso, nessuna scusa, nessun rimpianto; ho provato a parlargli, a piangere, a urlare ma nessuna reazione, sembra non abbia cuore, sembra non accorgesene  che sto male per la situazione; va e viene dal lavoro, si mette al computer, parla soltanto ogni tanto con la bimba, con me non comunica, non parla e se ci provo s'inervosisce subito e alza la voce. Sembra infastidito dalla mia presenza.
Cosa devo fare, secondo lei è depresso? Non si entusiasma per niente, neanche quando la bimba ride e gioca, se provo a fargli fare qualcosa si irrita, sembra stanco e svogliato, vuole solo essere lasciato in pace nel suo mondo di tv e computer. Sono disperata, mi sento esaurita anche io, come devo affrontare questa situazione? Gli sembro totalmente indifferente, sembra non amarmi più e sembro essere per lui soltanto un fastidio. Cosa devo fare, cosa gli sta succedendo? Non voglio che la bimba ne risente, aiuto ! (Kandia)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli
lettera RAncor prima del desiderio di aiutare tuo marito e che la tua bambina non risenta di questo malessere che state attraversando, io mi concentrerei su di me: quali sono i miei vissuti rispetto alla situazione, cosa vorrei dal mio rapporto e da mio marito, ecc. Purtroppo non posso dire cosa gli sta capitando, ho poche informazioni per fare anche una diagnosi di depressione che in ogni modo potrebbe non risolvere il problema.
Hai fatto bene a provare ad avvicinarti ed a comunicare con lui, forse si tratta di un suo momento difficile e non desidera che venga condiviso, o forse è il segnale di un malessere più profondo che investe anche la vostra coppia. In questo momento così difficile potrebbe esserti di sostegno proprio un percorso psicologico che ti aiuti ad affrontare la difficoltà a dialogare con tuo marito ed a capire meglio cosa sta succedendo, oltre naturalmente per ritrovare il benessere che giustamente cerchi.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.