lettera DDa 10 giorni ho scoperto che mio martito mi tradisce e quando l'ho messo alle strette ha confessato dicendo che era innamorato di questa donna di 38 anni (lui ne ha 43) che lavora con lui. La frequenta da 10 mesi e dice di sentirsi in colpa e che non sa come sia potuto succedere che non è colpa mia e etc..dice che lui vorrebbe rimanere in casa per nostro figlio di 12 anni e che se non era per lui se ne sarebbe andato. io sto vivendo un incubo sono distrutta impaurita disorientata e impotente..vorrei riconquistarlo ma poi penso che se è innamorato di un'altra non può più innamorarsi di me. Lei è la novità si sicuramente ma io non so come comportarmi ho detto che ho bisogno di tempo per capire cosa fare ma in realtà vivo nel terrore che se ne vada. Ho voglia di lui di fare l'amore con lui di abbracciarlo sempre è com se io mi fossi accorta di amarlo come 17 anni fa quando siamo ci siamo sposati..emozioni che credevo non provare più..ma che posso fare le mie amiche dicono di fare in modo che rimanga a casa cambiando io nei suoi confronti e essere meno trascurata nella mia persona e non trascurare lui..io vorrei farlo ma penso ch lui ora per me provi solo molta pena e che sarei ridicola a fare questo e che lui si potrebbe anche scocciare se gli sto troppo addosso. Non passa giorno che non piango e che non penso a cosa mi sia capitato..lui torna a casa quasi mi evita..parliamo con civiltà non abbiamo mai avuto scontri forti ma non lo è nei nostri caratteri.. che devo fare io vorrei riconquistarlo ma come? Vivo nel terrore che prima o poi se ne vada..ora fa il sottomesso per la vergogna di ciò che mi ha fatto è gentile con me. L'altro giorno mi ha detto che doveva andare in altra città dalla mattina alla sera per lavoro e ci ha tenuto a dire che va con il capo e se non ci avessi creduto potevo andare avederlo all'areoporto ma non capisco perchè si sia dovuta giustificare quando lui non mi ha detto che non la lasciava ma  voleva frequentarlaquindi sa che io sono consapevole che la vede che motivo c'era giustificarsi?..che devo fare? come mi devo comportare se lui a scelto lei allora devo lasciarlo rimanere insieme per il figlio o provare a riconquistarlo o aspettare?
(Alessia)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli
lettera RCara Alessia,
immagino quanto sia difficile e dolorosa questa situazione e ti ringrazio per aver deciso di condividere i tuoi vissuti in questo spazio di MenteSociale. Non è certamente semplice capire come comportarsi con il proprio partner quando sappiamo di un tradimento. A volte un evento emotivo così forte facilita la separazione di due persone, in altri casi invece la rende ipotizzabile ma difficilmente raggiungibile.
Spesso ci si rende conto di quanto una persona è importante per noi quando la stiamo perdendo ed a quel punto ci affanniamo per non perderla completamente o per riagganciarla.
Ma che fine facciamo noi? Siamo delusi dall'altra persona per quello che ha fatto? Qual è la nostra emozione nei suoi riguardi, cosa volevamo da questa relazione?
Queste domande sono a mio avviso di primaria importanza per superare una crisi nel rapporto di coppia, perchè in queste situazioni spesso ci si dimentica che si è in due! Ti suggerirei quindi di porre attenzione anche su quello che prova in questo momento Alessia in riferimento alla relazione, cosa sente di aver ancora bisogno e se effettivamente può riceverlo da questa relazione di coppia.
Da quello che racconti, sembra che in questo momento tu sia combattuta da una parte a dar voce alla tua razionalità ("poi penso che se è innamorato di un'altra...), dall'altro a far parlare maggiormente le tue emozioni ed il tuo desiderio di riconquistare questa vostra relazione d'amore.
Non mi sentirei però di suggerti una strada o un'altra, piuttosto di darti il tempo per farlo, proprio come tu stessa hai proposto. Un tempo utile, a mio avviso, non solo per capire cosa operativamente fare, ma soprattutto per dar spazio maggiore a queste due voci facendole dialogare maggiormente.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.