Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

diventa fan

lettera DCara dott.essa sono una ragazza di 23 anni che è già stanca di vivere per paura di soffrire ancora. Il mese scorso hanno diagnosticato a mio papà cirrosi epatica scompensata e la cosa già mi ha spento. Come se non bastasse hanno scoperto la causa-etilica; può immaginare come mi senta in questo momento e la cosa che mi fa più male è che devo custodire questo enorme peso dentro di me senza poter dire neanche alla mia migliore amica che le cose sono diverse rispetto a come sembrano e mi sento così terribilmente sola e triste. So che mi farebbe bene parlarne ma non posso,non devo,non è giusto.

Per non parlare di mia mamma...mi stringe il cuore quando ci penso. All’università quando vedo i miei colleghi spensierati vorrei gridare al mondo intero che non è giusto. e che sono tremendamente sofferente e che vorrei provare tanto a chiudere gli occhi e a non svegliarmi più. Ormai pianto e singhiozzi accompagnano le mie giornate e non ce la faccio più...Mi aiuti per favore...Sono gia in depressione secondo lei? (Deborah)

Risposta della dr.ssa Laura Catalli:

lettera RGrazie Deborah di quello che racconti rispetto a ciò che ti sta succedendo. Grazie perchè dai modo di poter riflettere su un aspetto importante: quando una persona soffre, non è mai da sola ma ci sono accanto altre persone (ad esempio i familiari) che soffrono con lui e per lui. Ma anche, naturalmente per se stesse, nella difficoltà di capire come mai sia successo proprio ora e proprio a loro. Comprensibile. La problematica di tuo padre ti ha portato un dolore ed una sofferenza che in parte il tempo può aiutarti ad assorbire, ma credo sia molto utile trovare un appoggio di un amico ed in tal senso mi chiedo come mai reputi giusto non chiedere aiuto, non ne fai menzione! Se il dolore continua ad accompagnarti, sarebbe opportuno lanciare agli altri degli "SOS" perchè in questi momenti è molto difficile riuscire a farcela da soli. Proverei a parlarne anche con uno specialista che possa aiutarti a recuperare le forze ed affrontare questi pesi che ti stai portando con te.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.