PROBLEMATICHE IN FAMIGLIA

Difficoltà come figli, difficoltà come genitori 
 
 
 
 

 

lettera DHo quasi 18 anni e da 2 vivo una storia bellissima con il mio ragazzo. inizialmente i miei genitori si sono opposti in tutti i modi perchè ero ancora troppo piccola ma dopo alcuni mesi hanno accettato la mia situazione. Il problema è questo: in questi ultimi 2 mesi ho vissuto un periodo con il mio ragazzo nel quale entrambi non sapevamo più "cosa volevamo" tanto che alla fine lui ha deciso di lasciarmi; tuttavia era come se effettivamente stessimo ancora insieme, entrambi sentivamo uno la mancanza dell'altro tanto che dopo un giorno lui è ritornato da me. Secondo il mio parere queste "incertezze" servono da una parte per verificare e dall'altra per rafforzare il rapporto di 2 persone.

lettera DSalve, Le scrivo un pò titubante perchè è la prima volta che mi affido ad un sito online legato alle problematiche umane e sociali,poi non sapendo dove collocare la mia richiesta... Sono una ragazza di 24 anni che a dispetto di com'era al passato,ha perso parte della sua forza interiore ed ora si ritrova a condurre una vita priva di stimoli esterni,quasi sempre segregata in casa.. A causa di un mio inappagamento mi sono barricata dentro casa con la finalità di uscirne lavorando su me stessa,in modo tale da poter iniziare a condurre una vita più normale,almeno secondo certi standard.

lettera DDottoressa voglio solo chiederle un consiglio per il mio cuginetto di soli 12 anni che oltre ad essere divenuto improvvisamente vegetariano, soffre di solitudine e di disagio in varie situazioni anche scolastiche con una conseguente scarsa concentrazione nonostante ha tante persone intorno che lo stimino.. è una persona molto sensibile, la sua mi pare una mancanza di autostima e di conseguenza non sta bene con gli altri.. ma io come devo comportarmi verso di lui?? Come posso aiutarlo??sto cercando di fare il possibile ma vorrei agire nella direzione più giusta (Maria Luisa)

lettera DGent.Dott.ssa,ho 40 anni e sono mamma di una bimba di 5 che mi rende la donna più felice del mondo,nonostante suo padre mi ha abbandonata quando ancora ero incinta. Da qui mi sono ritrovata ad allacciare un rapporto che in fondo non è mai esistito con mia madre, la quale soffre di depressione e che da sempre si rivolge nei miei confronti con estremo astio.

Salve dottoressa sono una ragazza (adolescente) io vorrei diventare una cantante, ma non riesco a dirlo a mia madre, lei mi vorrebbe ingegnere, perchè io fin da piccola ho mostrato una passione per il computer, però io non vorrei deluderla.....ma non riesco a vivere pensando che il mio sogno non si avveri..... Non so come dirglielo....Io suono uno strumento,ma lei non riesce a capire che la mia passione è la musica... come posso fare??? Mi aiuti grazie (Winni)

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Dal lunedì al venerdì. dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.