Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

lettera DBuongiorno,il mio incubo dura da 4 anni e la causa di ciò sono i miei vicini di casa che vivono al piano sopra il mio appartamento.Hanno in cucina delle sedie in ferro che trascinano ad ogni ora del giorno ed è capitato che l'hanno più volte fatto anche in piena notte...mio marito li ha piu volte invitati a risolvere il problema discutendone amichevolmente ma non è servito a niente anzi la situazione è peggiorata.. la moglie camminava coi tacchi per tutto il giorno, tiravano i mobili e di notte facevano cadere delle cose pesanti sul pavimento in corrispodenza della nostra camera da letto ovviamente svegliandoci in piena notte di colpo. allora ho fatto dei lavori sul tetto per attutire i rumori...lana di vetro e cartongesso ma è servito ben poco...i rumori di quelle sedie in ferro erano troppo forti...allora l ho invitata nuovamente ma telefonicamente a smettere ma non è servito a niente... da quel momento in poi la chiamavo col mio cellulare a casa sua ogni volta che creava disturbo ma mi rifiutava la chiamata o non mi rispondeva...tre giorni fa mi chiama l ispettore di un commissariato dicendo che l'inquilino sopra di me ha sporto denuncia contro ignoti per molestie telefoniche diurne e notturne e visto che li chiamavo con anonimo loro hanno fatto delle indagini e hanno scoperto che ero io...mi sono presentata in commissariato per l identificazione e preso un avvocato in quanto m hanno detto che ora risulterò una molestatrice telefonica e mi risulterà la fedina penale sporca.la mia domanda è come posso difendermi???? posso solo aggiungere che sono incinta di sette mesi la notte non dormo più, mio figlio che ora ha tre anni quand'era di pochi mesi saltava in aria per i rumori mentre dormiva...il mio avvocato dice che c'è ben poco da fare in quanto non esiste un vero e proprio articolo che riguardi il mio problema..quindi per lui dovrei solo ingoiare il rospo della denuncia per molestie telefoniche,invece l'ispettore che mi ha convocata m'ha suggerito di fare subito una denuncia a carico del vicino di casa per rumori molesti diurni e notturni dicendo che io li chiamavo perchè la smettessero...(il mio avvocato a questo è contrario perchè ritiene che la mia denuncia non essendo penale ma civile si archivierà subito) che posso fare??? sul serio non esiste un articolo penale per le molestie che ho subito???mi trovo in una situazione senza via d uscita... la prego mi aiuti il piu presto possibile... grazie (Daniela)

 

Risponde il dr. Giancarlo Salvadori
lettera RGentile signora Daniela,
il suo è uno dei problemi più comuni, che appaiono bagattellari solo a chi non li subisce. Purtroppo è vero ciò che afferma il suo avvocato. L’articolo di legge che apparentemente potrebbe interessare la sua situazione è il 659 del c.p. “Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone: Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito ecc....”. V’è però da dire che il bene tutelato dall’articolo in questione è la quiete pubblica, pertanto perché si configuri il reato è necessario che i rumori siano atti a disturbare una pluralità indeterminata di persone. Quindi, ad esempio, tale articolo non si può applicare quando il disturbo è arrecato solo ad un condomino o ad una cerchia circoscritta di condomini, come credo sia il suo caso. In situazioni del genere dovrebbe bastare il buon senso delle persone, ormai smarrito, a far cessare ogni discussione. In alternativa alla querela può produrre un esposto all’autorità locale di P.S., che è il Questore della sua città. L’esposto, redatto in carta libera, oltre ai suoi dati anagrafici dovrà contenere una narrazione dei fatti, proprio così come ha scritto nella presente e-mail, terminando con la richiesta d’intervento dell’autorità di Pubblica Sicurezza perché sani il dissidio. A volte essere chiamati dalla polizia per giustificarsi di determinati comportamenti fastidiosi che non costituiscono reato, funziona a farli cessare. Comunque, prima di intraprendere ogni azione, chieda sempre consigli al suo avvocato. Infine, per inciso, voglio dirle che lei non è una molestatrice e non ha la “fedina penale sporca”. Le è stato comunicato che sono in corso indagini nei suoi confronti e che solo al termine di queste il magistrato deciderà se esercitare l’azione penale.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 17.00 alle 20.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00 
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.