Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

lettera DLa mia storia è molto simile a quella di tante altre che ho letto qui. sono stata fidanzata per 13 anni e dopo averlo lasciato per continui suoi tradimenti ho trovato un altro ragazzo e abbiamo avuto un periodo di convivenza di circa un anno. Purtroppo è finita anche questa seconda storia(da circa un anno)e ora abito da sola. Il primo ex è il problema. Da 2 anni mi segue ovunque, in ogni locale pubblico dove vado,lasciandosi andare (anche se solo 3 volte)a scenate di gelosia violente anche in pubblico,aspettandomi sotto casa,urlando sotto il mio portone,mandandomi continui messaggi (seppur d'amore) al cellulare. Ho provato a parlarci sia al telefono che di persona, ma ho ottenuto solo i suoi pianti e le sue minacce di suicidio. Il fatto è che non voglio fargli del male,in fondo siamo cresciuti insieme e comunque gli ho voluto bene,ma non è mai stato così e non so fino a che punto può arrivare,sembra che non lo conosco più. non riesco più a uscire di casa tranquillamente. E ora anche le mie amiche e amici hanno un po' di timore ad uscire con me... non vogliono giustamente restare coinvolti in qualcosa di insensato (lui è praticamente enorme, 1.98 mt x 122 kg,fino a pochi anni fa era un gigante buono, ora mi fa paura perchè imprevedibile). cosa posso fare? (Claudia)

 

Risponde il dr. Giancarlo Salvadori
lettera RGentile signora Claudia,
può decidere se presentare un esposto all’Autorità Locale di Pubblica Sicurezza, narrando i fatti che le stanno accadendo (nel suo caso credo che autorità locale sia il dirigente del Commissariato di Polizia), oppure presentare una denuncia penale. Si ricordi che se lei si ritiene infastidita dalle telefonate e dagli sms che riceve non può presentare alcun esposto, in quanto la molestia telefonica è un reato procedibile d’ufficio. La via dell’esposto non comporta alcuna denuncia penale ma il suo ex fidanzato verrà invitato a tenere un comportamento rispettoso della legge e del vivere civile, inoltre il verbale redatto farà fede nel caso in cui lei vorrà procedere con una querela. Ciò è valido nelle more della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge sugli atti persecutori, poi, invece dell’esposto dovrà chiedere l’ammonimento da parte del Questore, magari utilizzando il modello che presto verrà pubblicato su questo sito.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.