Pareri legali sullo stalking

lettera DBuongiorno,
la faccenda non riguarda principalmente me ma mia madre. Circa 2 anni fa ha iniziato a dare confidenza a un extracomunitario senza mai andarci a letto, io ovviamente ero contrario per vari motivi.
Alle richieste insistenti di quest'uomo di consumare il rapporto lei si è rifiutata e ha chiuso l'amicizia.
Lui però non si da pace, e più di un anno che la segue ovunque, a volte è sorridente nell'avanzare le sue richieste, mentre a volte è minaccioso, dice che lui potrebbe fare del male a me o a mio fratello.
E' anche venuto da me a minacciarmi un paio di volte ma vedendo gi scarsi risultati ottenuti ci ha rinunciato, e ha continuato a minacciarmi tramite mia madre (ridicolo).
A me non fa paura, ma ho paura per mia madre e mio fratello che non sono come me.
Abbiamo fatto un esposto ai carabinieri ma non è valso, 2 giorni dopo avevo la macchina rigata.
Ora questo continua a perseguitarla, io non posso starle sempre dietro perchè lavoro.
Lei non vuole denunciarlo per paura e si arrabbia con me quando gliene parlo.
Io cosa posso fare???? Non ne posso più di questa situazione.
Sono sempre in pensiero per mia madre quando esce, mi guardo sempre le spalle quando esco o rientro a casa soprattutto di sera. Posso intraprendere io un'azione legale? (Attilio)

 

Risponde il dr. Giancarlo Salvadori
lettera RGentile signor Attilio,
da quello che scrive capisco che anche lei è oggetto di atti persecutori da parte dello stalker, tanto che quando esce di casa ha paura di essere seguito. L’art. 612 bis c.p. prevede che si può agire penalmente nei confronti del persecutore anche quando la vittima (in questo caso lei) ha timore per la propria incolumità o per quella di persone a lei affettivamente legate (madre e fratello). Secondo me, se vuol procedere, deve affrontare il problema da un altro punto di vista. Lei è vittima di comportamenti di stalking (le minacce reiterate, la macchina danneggiata, la paura di uscire di casa) ed il suo persecutore, per impaurirla ancora di più, molesta anche sua madre e suo fratello. Comunque per avere informazioni più complete si rechi personalmente presso l’ufficio di polizia più vicino, possibilmente la Stazione Carabinieri che ha già ricevuto il suo esposto.

lettera DVorrei chiedere informazione per un mio amico. Sono mesi che una donna di 36/37 anni lo assilla di telefonate sms, e addirittura lo raggiunge al lavoro (negozio in piazza) e fa scenate di gelosia , ha anke assilio clienti del negozio facendo sikè perdesse molti clienti. Oggi il mio amico è andato da molti carabinieri a fare denuncie è andato dalla famiglia e ora da un avvocato ma gli hanno detto ke essendo lui un uomo la cosa è più lunga e difficile.Lui nn vive più bene e sta impazzendo ora riceve anke telefonate a casa. E sta decidendo di kiudere il negozio, nn sa proprio come fare io vorrei dargli un consiglio valido di come muoversi per risolvere questo grave problema ke gli sta rovinando la vita. Grazie. (Maria)

 

Risponde il dr. Giancarlo Salvadori
lettera RGentile signora Maria,
il suo amico ha fatto tutto ciò che si poteva fare, sporgendo più denunce e rivolgendosi ad un avvocato. Dal punto di vista legale non c’è altro da fare. Le posso solo dire che non è vero che la vicenda processuale è più lunga perché la vittima è un uomo. La legge, per fortuna, è uguale per tutti. E’ necessario che il suo amico continui a tenere informate le forze dell’ordine di ogni nuovo evento, anche delle telefonate moleste. Oltre a ciò non deve più avere alcun contatto con la sua persecutrice o con i suoi familiari. Quello che lei può fare è stargli vicino ed incoraggiarlo a non mollare, perché sono sicuro che la vicenda si risolverà felicemente.

 

lettera DSono una ragazza straniera,sposata con un uomo che amo e non voglio perdere. La mia storia comincia circa 3 anni fa, quando credevo che mio marito teneva in mente di ritornare con la sua ex e lasciarmi dopo che io avevo lasciato il mio paese per rimanere in italia con lui. Mi sentivo persa e non sapevo cosa fare,visto che non avevo soldi per ritornare da i miei. Cosi,ho conosciuto questa persona che all’inizio mi ha offerto un lavoro e dopo mi ha portata in una strada che ancora oggi,non finisce. Lui,con una laurea importante,ha saputo prendersi la mia vita in mano, fingendosi amico di tutti in famiglia, compresso mio marito. Dopo che ho capito che mio marito mi amava, ho cercato di allontanare lui,ma si è rivelato minaccioso,dicendo che faceva di tutto per rovinare la mia vita. Ho perso la mia allegria e la mia libertà di scelta. Non sono una ignorante,visto che ho fatto anche io la università, ma non serve a niente perche lo stesso devo lavorare con lui. Vorrei cambiare città, tornare alla mia vita di prima, ma essendoci lui presente non ce la faccio. Vive soltanto per rendermi la vita amara e si vale di minacce per ottenere il suo piacere. Sono disperata e per di più sola. Chiedo un consiglio per risolvere questo problema, che ogni giorno,mi fa piangere. Si nasconde dietro questa laurea,ma in realtà è sporco e malato. Ho paura di non essere creduta. Aiutatemi per favore.
(Norma)

 

Risponde il dr. Giancarlo Salvadori
lettera R

Gentile signora Norma,
comprendo molto bene ciò che sta vivendo. Purtroppo sono scene già viste troppe volte in questo palcoscenico della vita. Le consiglio di rivolgersi ad una delle seguenti associazioni di volontariato che sono presenti nella sua città e che sapranno indirizzarla verso una felice soluzione del problema:

SPORTELLO ROSA
Napoli, Piazza Garibaldi 101 presso la sede Filcams - Cgil, Tel. 081/2449827

ONDA ROSA
Associazione di volontarie
Napoli, Via Carducci, 29 Tel. 081/426368

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Dal lunedì al venerdì. dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.