Indice

 

LE CONSEGUENZE DELLA SOTTRAZIONE PARENTALE

Donne vittima di violenze, fuori e dentro le mura domestiche, donne abusate, donne schiavizzate, donne allontanate dai propri figli ingiustamente. In questo ambito però non è il caso di sottostimare il numero di quei padri ai quali viene impedito di poter vedere i figli, perché giudicato assente, egoista e talvolta violento. Ecco allora che la violenza non conosce sesso.

La mancanza di autostima porta a sottovalutare se stessi e a proiettare nell’altro quanto di noi non ci piace. Assistiamo a scenari familiari in cui uno dei genitori denigra l’altro agli occhi dei figli, così da renderli ancor più confusi.

Nei casi di separazione e divorzio, tipica è la PAS, l’ acronimo di Parental Alienation Syndrom (sindrome di alienazione genitoriale) dove uno dei genitori umilia e sminuisce costantemente l’altro coniuge davanti ai suoi figli, inducendo in loro un sentimento di odio verso il genitore con l’unico intento da parte dell’altro di soddisfare un desiderio di vendetta; la Sindrome di Munchausen, dove il bambino finge di stare male per il forte bisogno di attirare su di sè le attenzioni dei genitori, adottando anche comportamenti indesiderabili che altro non sono che la manifestazione di un disagio venutosi a creare in seguito alla incessante situazione di conflittualità in famiglia.

Frequenti, lì dove c è un incessante sensazione del fallimento e dell’inadeguatezza prima ancora che come genitore, come persona, sono lo stalking e il mobbing familiare con epiloghi talvolta devastanti.

La sottrazione parentale porta indiscutibilmente alla compromissione dell’ area relazionale, cognitiva e dell’identità di genere, con disadattamento spesso manifesto attraverso fughe da casa, sviluppo non conforme all’età cronologica, atteggiamenti inadeguati nell’ambito delle relazioni sociali.

Quando si crea conflittualità la separazione dei genitori si affronta con rabbia, i bambini soffrono, si sottostimano, e si sentono responsabili nei confronti della stessa. Possono adottare in questo caso un atteggiamento inquieto, si evidenziano pertanto in loro tratti nevrotici come l’aggressività verso oggetti e animali. Per i bambini ciò che conta è che mamma e papà stiano insieme anche se in disaccordo.

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.