immagine“ Forse per comprendere le malattie dell’animo dobbiamo comprendere le malattie del mondo” ( J. Hillman)

La psicologia ambientale si occupa dello studio del comportamento umano in determinate condizioni ambientali, delle relazioni socio-fisiche che influenzano le condizioni di benessere individuale.

 

Fin dai tempi antichi l’uomo ha cercato nell’ambiente di vita le risorse per la sua sopravvivenza ma non solo, anche il rifugio per non essere attaccato dai nemici.
I luoghi in cui si è sentito più protetto erano situati generalmente in alto, posizione in cui era possibile  osservare il territorio ed avere anche il tempo per potersi attrezzare alla difesa. Questo aspetto che è senza dubbio un atteggiamento “primitivo” ha lasciato le sue tracce tuttora in svariate situazioni: la scelta di sedersi in un angolo riservato al ristorante, di abitare preferibilmente in appartamenti situati in alto come gli attici.
Questi comportamenti  rivelano radici culturali molto antiche quando la supremazia e lo stato sociale erano rappresentati da costruzioni arroccate sui rilievi come i castelli; istinto di difesa e di protezione quindi ma anche senso del dominio e del potere sul popolo che abitava in pianura.
L’ambiente rappresenta anche una sorgente di benessere individuale, sappiamo bene come le vacanze rappresentino il periodo migliore per il riposo, infatti a contatto con la natura l’uomo si “carica” di energia positiva. Il verde della montagna o l’azzurro del mare hanno il potere di estendere il campo visivo ma anche di stimolare e rinnovare le capacità cognitive in condizioni di calma e serenità. I colori vengono scelti in modo appropriato dagli architetti o arredatori per le diverse stanze di una casa; ci sono colori che possono facilitare il riposo notturno (verde o blu) e altri invece che riescono a stimolare l’attenzione e la concentrazione come il giallo.
In ogni caso si è riscontrato come  il rendimento lavorativo sia migliore quando nel luogo dove viviamo possiamo ricevere la luce naturale e non quella artificiale.
Il bioritmo del nostro corpo ha bisogno di seguire il ciclo naturale della luce solare che fornisce l’energia per le attività giornaliere in cui siamo impegnati. L’orientamento della casa, l’esposizione alla luce solare delle aule scolastiche, i colori che assorbiamo dall’ambiente sono fattori importanti per la modulazione del nostro stato d’animo che riflette sul corpo la vasta gamma di sensazioni di benessere, equilibrio e sintonia con la natura.
Esiste un altro aspetto molto importante dovuto all’attivazione di quella che H.Gardner definisce “intelligenza naturalistica”, attitudine che predispone al riconoscimento e alla cura di piante e animali. Gli esseri umani si sono evoluti in modo da processare più tipi di informazione, ciascuno legato a un particolare contesto ambientale in cui il panorama sociologico e culturale ha fatto da scenario ai piccoli e grandi eventi storici. 
Oltre le otto intelligenze (logico-matematica, linguistica, musicale, spaziale, corporea, interpersonale, intrapersonale, naturalistica) Gardner ne ipotizzò un’altra: l’intelligenza esistenziale che riguarda la capacità di saper riflettere sulle tematiche fondamentali dell’esistenza e la propensione al ragionamento astratto riferito a categorie concettuali universali.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 17.00 alle 20.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00 
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.