Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

Indice


Per A. Stokes l’artista possiede in sommo l’abilità di riunire in una forma armoniosa sensazioni primitive, frammentarie e disomogenee: “le tensioni psichiche infantili inerenti ai dati sensoriali rinnovano in lui una freschezza di visione, una capacità di affrontare, come se fosse la prima volta, il mondo fenomenico e i sentimenti che esso produce ”. L’arte fa rivivere l’urto di impressioni sensuali della prima infanzia .   
Continuando nell’analisi della vita di queste personalità, si rimane colpiti da alcune componenti che sembrano essere presenti in ognuna di loro, come ad esempio: la sensibilità, l’audacia, lo spirito di ribellione, la forte tendenza  all’individualismo, la perseveranza, l’attitudine al gioco e l’umiltà.
Tra queste colpisce la grandissima attitudine al lavoro e la perseveranza che queste persone sembrano possedere.  
Buffon afferma: “Il genio non è niente altro che una grande attitudine alla pazienza ”.
E’ ricorrente, infatti, l’immagine di artisti creatori, scrittori, pittori e musicisti, seduti al tavolo da lavoro, giorno e notte, con la penna o il pennello in mano. La volontà interiore è come una conferma dell’energia dell’autore-creatore.
Michelangelo, Cocteau, Leonardo da Vinci, Beethoven, Flaubert, sono esempi di instancabili artigiani delle loro opere geniali, vincolati al loro impegno come a una missione divina che esige dal suo autore la dedizione assoluta, anche le energie più recondite del suo essere.
Michelangelo, infatti, lavorando dalla mattina alla sera, aveva acquisito un’energia e una velocità realizzativi fuori del comune.  Altre caratteristiche, già menzionate sopra, sono la sensibilità e l’indipendenza dei grandi creatori, che si presentano quasi sempre insubordinati nei confronti dell’ordine sociale e avulsi dal mondo nell’esilio della loro creazione.
La sensibilità, tipica di queste persone, e la permeabilità nei confronti dell’inconscio, permette loro di enucleare dalla sofferenza una più profonda conoscenza del mondo. I più grandi artisti hanno fatto dell’opera artistica un processo di vitale trasformazione.
Egli destina il suo tempo e ogni sua energia a creare delle forme del bello che resistono all’usura del dolore umano, pur essendo forgiate con la materia stessa della sofferenza. L’opera d’arte, infatti, nascerebbe a prezzo di una elaborazione dolorosa della propria sofferenza, a prezzo cioè di un lungo e totale sacrificio del sé cui l’artista si sottomette con profonda fede .  In questo senso possiamo sostenere che gli artisti sono fortunati, non perché, appunto, vengano risparmiati loro lutti e dolori, ma perché essi sono capaci di dare al dolore un significato universale.

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 17.00 alle 20.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00 
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.