Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

diventa fan

Indice

groupDurante l'iter formativo di uno psicoterapeuta interattivo cognitivo capita di partecipare a diverse esperienze, quella di cui racconto in questa sede è una delle più significative per il mio attuale modo di lavorare. Si tratta di due giorni molto intensi in cui noi allievi della scuola abbiamo lavorato in gruppo per esplorarne le dinamiche...

 

Rifletto su quanto possa apparire strano, solo degli psicologi potrebbero prenotare un intero albergo con vista mare e sabbia a portata d'occhi per rinchiudersi nelle camere, tirare le tende e...staremo di nuovo molte ore in silenzio?  Quelli del primo anno fanno le stesse domande che facevo io al primo anno...siamo proprio tutti uguali...stesse aspettative, stesse gabbiette mentali con cui predici come andranno le cose. L'Occasione non è la stanza d'albergo in una delle località balneari più conosciute per  le occasioni di divertimento notturno che offre. Quella sera io avrei passeggiato per via Baffile in tuta da ginnastica. Sentivo di aver colto la mia Occasione.
Stessa realtà per tutti, una realtà per ognuno. Qual è quella vera?
Nessuna. Tutte.
È crudele quanto sia semplice. È sconcertante quanto un essere umano possa sentirsi solo per l'unicità della realtà in cui vive, come è disarmante l'inutilità della parola, a volte, per entrare nella realtà di un'altra persona. Basta uno sguardo, uno sguardo protratto oltre i limiti temporali e sociali per avere la possibilità di dare un sbirciata alla realtà dell'altro. Pericoloso, violento e forte. Nello sguardo di una persona c'è la sintesi del suo modo di assimilare e accomodare quello che gli offre il mondo. Tra uno sguardo che chiude i battenti e un altro che accoglie dando il benvenuto c'è l'oceano di sguardi incerti. Uno sconosciuto bussa alla tua porta, puoi scegliere se aprirgli o sbattergliela in faccia oppure iniziare a trattare...poi, comunque vada, non sarà mai più come prima di aver sentito bussare.
In psicoterapia si può scegliere di usare questo strumento con la consapevolezza che è pericoloso quanto potente. Se l'altro non ha almeno socchiuso la sua porta il nostro bussare sarà invadente e fastidioso.  Abbiamo il dovere di conoscere le potenzialità del nostro sguardo, quanto veloce va e con che intensità, abbiamo il dovere di non dimenticare che gli occhi  non sono come la parola, sono uno strumento vivo, a volte assopito poichè si esprime in tutta la sua potenzialità solo quando incontra un altro paio d'occhi disposti a guardare per un attimo in più. Un attimo in più e non torni più in dietro, un attimo in meno e gli occhi sono solo un bel colore.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.