Indice

Il padre dello psicodramma fu  Jacob Levy Moreno (1889-1974).

Il teatro della sincerità

E’ per lo meno strano notare che nei primi venti anni del 1900 due uomini che di lì a poco avrebbero influenzato grandemente tutto il secolo, l’uno a Vienna l’altro a Mosca, siano partiti dalla stessa esigenza, dallo stesso contesto, per compiere due diverse rivoluzioni: J.L. Moreno e K. Stanislavskij. Tutt’e due conoscevano molto bene l’ambiente teatrale e se ne lasciavano coinvolgere direttamente nella figura di regista e attore, tutt’e due non sopportavano i modelli recitativi del tempo, si scagliavano contro i cosiddetti ‘cliché’ della recitazione e per reazione cominciarono un percorso teorico e sperimentale che partiva dal punto opposto: lo potremmo chiamare uno ‘studio sulla sincerità’. La loro domanda era più o meno questa: come far sì che nella ripetizione teatrale l’attore possa mantenere la sincerità, senza affidarsi a clichés, escamotages, pose, modelli che lo rendono più sicuro ma anche meno espressivo e convincente? Varie differenze spunteranno con gli anni, tanto che i due percorsi divergeranno completamente; il russo infatti si manterrà sempre stretto alla pratica della sperimentazione, alle tecniche che portano alla spontaneità, visto che il suo scopo è ancorato profondamente alla realtà del teatro e dell’attore, anche se riflette con profondità piegherà la sincerità  all’uso attoriale. L’altro è più libero dal diktat e dalle forme teatrali, più di una volta  infatti ricorda un’esperienza di teatro al grado zero vissuta ai giardini pubblici viennesi: “ Il narratore comincia e poco dopo i bambini si raccolgono intorno a lui, fermo al centro del gruppo. Questa è l’immagine che ci si offre del teatro, nella forma originaria”. Nel suo teatrino di Vienna Moreno comincia a sperimentare delle forme teatrali innovative: il teatro della sincerità e il giornale vivente, il primo è un particolare esperimento di teatro all’improvviso, pratica teatrale in cui gli attori italiani della Commedia dell’Arte erano maestri, in cui al posto delle battute di un testo scritto c’è una situazione che nessuno conosce prima, un direttore la stabilisce al momento e la comunica agli attori davanti al pubblico, tende a non organizzarla in una storia chiusa ma piuttosto lancia una situazione con alcune tracce di svolgimento a cui gli attori si dovranno attenere, dopodiché iniziano subito a recitarla improvvisando sul tema loro affidato. Il secondo è una variante del primo ma percorre il filo dell’attualità, ci si ispira alle notizie del giorno traendo dagli articoli le situazioni, era un ulteriore modo che praticavano questi artisti viennesi per dimostrare di saper recitare completamente improvvisando. A differenza dei Comici dell’Arte, e questo Moreno lo sottolinea spesso, gli attori del teatro della sincerità non hanno alcun bisogno di rifarsi a modelli di improvvisazione già stabiliti, quelle che oggi potremmo chiamare le gag ripetitive, perché il loro scopo non è esclusivamente quello di divertire il pubblico. Il legame fra sincerità e creatività è molto stretto, Moreno ne intuisce l’interazione e spiega che la prima agisce da catalizzatore per la seconda che invece si mostra come sostanza nelle invenzioni gestuali e linguistiche degli attori; è proprio ragionando da un punto di vista teorico-filosofico sullo status particolare di questi due elementi umani che egli fonda la sua pratica, si può permettere di andare oltre anche ai suoi esperimenti teatrali, dopo che l’esperienza viennese è fallita.

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.