Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

{tab=Recensione}
locandinaIl regista di The Bridge, con il suo documentario sui plurimi suicidi dal ponte più famoso di San Francisco, osa eludere una delle regole tacite su cui si basa da sempre la settima arte: mai riprendere una morte che sia vera. La morte finta sì, recitata, interpretata, fino al limite della verosimiglianza (sta alle varie, spesso disastrose, commissioni della censura giudicarne l'appropriata versione, scegliere quella verità che fa meno male vedere), purché si resti nell'ambito dello spettacolo, della finzione, del rapporto film maker-spettatore. Il documentario, come genere, di per sé tende ovviamente ad escludere l'elemento del falso, puntando a raccontare, riprendere, testimoniare fatti realmente accaduti, morte compresa. Detto questo, non c'è alcuna validità da riconoscere al lavoro dell'esordiente (e ci auguriamo resti tale) Eric Steel: il suo è un film soltanto macabro, per altro di livello qualitativo scadente. Perché, oltre a costanti imperfezioni tecniche, si sguazza in questioni moralistiche di continuo: oltre a riprendere i suicidi, il regista è andato a intervistare le rispettive famiglie.
Il risultato? Il trionfo della retorica del dolore e del compianto.
Dispiace dirlo, ma la mediatizzazione della morte è l'unico vero lutto che il cinema non dovrebbe esser mai in grado di rielaborare. Per lanciare questo film si è parlato di provocazione, di tabù, di viaggi poetici e viscerali.
Avremmo preferito la realizzazione di un'opera onesta: non basta sbattere la morte sul grande schermo per fare un film realmente provocatorio.

star1.gif

{tab=Scheda tecnica}
Regista: Eric Steel
Anno di produzione: 2006
Produzione: USA
Durata: 93 minuti

{tab=Curiosità}

Il film è dedicato alle vittime dei suicidi avvenuti durante l'arco delle riprese che vengono elencati alla fine della pellicola.

{tab=Riconoscimenti}
Non ci sono riconoscimenti

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.