Forse ti interessa...

WORKSHOP & CORSI PER PSICOLOGI

corsiperpsicologi

DALLA BACCHETTA MAGICA AL FALLIMENTO TERAPEUTICO
Venerdì 21 Aprile,       workshop esperenziale 

 

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

{tab=Recensione}
locandinaQuale misteriosa personalità si nasconde dietro la sontuosa regina Elisabetta II? Il regista Stephen Frears tenta di dare una risposta a questo interrogativo con il film The Queen, in cui sceglie di raccontare il formalismo imperante nella famiglia reale inglese nel suo momento di maggior difficoltà, quando la morte della principessa Diana ne mise a dura prova solidità e reputazione. Frears riesce così a ricostruire, in modo sarcastico e ironico, ma talvolta anche doloroso, l’ossessione della Regina d’Inghilterra, rigida, severa, e intrappolata nell’ostentato lusso e convenzionalismo di Buckingham Palace, nei confronti del fantasma di Diana, specchio di quella libertà, indipendenza e popolarità che lei non aveva mai potuto avere. Emergono così in superficie fragilità e debolezze, fino a quel momento represse dalla sovrana nell’inconscio, e chiuse a chiave da due occhi severi e impassibili, dai quali, almeno pubblicamente, non è mai trapelato nulla. Frears è molto attento a rimanere fedele alla verità dei fatti, ma talvolta esagera, con eccessi di umanità e sensibilità che forse fanno apparire il suo ritratto un po’ lontano dall’effettiva realtà (c’è addirittura c’è chi pensa che sia stata la stessa famiglia reale a progettare la morte di Diana). Resta quindi alla fine da chiedersi se The queen sia riuscito fino in fondo, se abbia veramente voluto descrivere la personalità della regina in questo modo, o se i barlumi di emotività e di tenerezza siano alla fine dei conti solo un espediente per rendere più benevolo un ritratto almeno all’inizio sicuramente molto pungente e amaro.

vota_star_30
{tab=Scheda tecnica}
Regista: S. Frears
Anno di produzione: 2006
Produzione: Gran Bretagna
Durata: 100 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}
Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile ad Helen Mirren alla 63a Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nel 2006
BAFTA al miglior film nel 2006
1 Premio Oscar: Helen Mirren per la miglior attrice protagonista
2 Kansas City Film Critics Circle Awards 2007: miglior attrice (Helen Mirren), miglior attore non protagonista (Michael Sheen)
National Board of Review Awards 2006: miglior attrice
British Independent Film Awards 2006: miglior sceneggiatura
Ioma 2007: miglior attrice protagonista (Helen Mirren)
2 European Film Awards 2007: miglior attrice (Helen Mirren), miglior colonna sonora.
2 Satellite Awards: miglior sceneggiatura originale (Peter Morgan) e miglior attrice drammatica (Helen Mirren)

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.