Forse ti interessa...

WORKSHOP & CORSI PER PSICOLOGI

corsiperpsicologi

DALLA BACCHETTA MAGICA AL FALLIMENTO TERAPEUTICO
Venerdì 21 Aprile,       workshop esperenziale 

 

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

{tab=Recensione}
locandinaAgli inizi degli anni ’70 i giovani  componenti del gruppo di estrema sinistra spagnolo, il Movimento Ibèrico de Liberaciòn (MIL), organizzano tutta una serie di rapine grazie alle quali riescono a mettere in scacco la polizia locale.  
Nel settembre del 1973, però, alcuni agenti della Brigata Socio-Politica fanno scattare una trappola per due dei componenti del gruppo. Un conflitto a fuoco, un poliziotto morto ed un militante gravemente ferito sono i motivi per cui il giovane Salvador Puig Antich si troverà in prigione, condannato a morte. Un film sul diritto alla vita ed alla speranza. Non si danno giudizi, ma il regista sta dalla parte di Salvador, come tutti i personaggi che vivono il suo dramma accanto a lui.
La regia è forte e decide di farsi sentire. Penetra nei pensieri di Salvador, e non solo. Ci mostra il rapporto tra il ragazzo e la sua famiglia. Le sorelle lo adorano e per lui fanno l’impossibile, così come il suo avvocato che, da scettico difensore, diventa il migliore amico che non lo abbandona proprio mai. Sarà che Salvador è per tutti il bravo ragazzo che finisce col commettere un passo falso. Il regista, Manuel Huerga, ci catapulta nel mondo del protagonista, quello interiore che meglio racconta emozioni, sentimenti e speranze. Una regia originale, coinvolgente, una fotografia affascinante che alterna toni estremamente caldi (nelle scene iniziali delle azioni politiche) ad altri particolarmente freddi (le ultime sequenze in prigione). La morte diventa bianca, asettica, irrimediabilmente silenziosa. Un senso di impotenza misto a speranza accompagna tutto il film che, col ritmo incalzante donato da un montaggio incredibilmente ben riuscito e da una sceneggiatura ricca di dialoghi che mai scadono nel banale o nel ridicolo, regala emozioni e, in alcuni punti particolarmente salienti, anche qualche lacrima.

vota_star_40
{tab=Scheda tecnica}
Regista: M. Huerga
Anno di produzione: 2006
Produzione: Spagna, Gran Bretagna
Durata: 126 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}
Non ci sono riconoscimenti

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.