WORKSHOP & CORSI PER PSICOLOGI

corsiperpsicologi

DALLA BACCHETTA MAGICA AL FALLIMENTO TERAPEUTICO
Venerdì 21 Aprile,       workshop esperenziale 

 

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

{tab=Recensione}
locandinaUn gruppo di ragazzi americani in vacanza nell’esotico Brasile si ritrova in balia di uno spietato trafficante di organi, che agisce in nome dei malati più poveri e deboli, costretti ad aspettare per anni, spesso invano, un trapianto che dovrebbe spettargli di diritto. Questa è la trama che sta alla base di Turistas, uno dei primi horror di questa estate. Il film lascia già a desiderare se ci si basa solo sugli elementi di genere del film (tensione, inquietudine, suspense), ma diventa persino fastidioso quando con presunzione vuole farsi portatore di una denuncia sociale, che non solo è affrontata in maniera superficiale secondo la retorica più smielata, ma è anche ridicolizzata perché affidata al basso quoziente intellettivo di un gruppetto di fessi adolescenti americani. Al di là però di questo aspetto, il film è comunque noioso, perché forzato nello sviluppo degli eventi e contraddistinto da dialoghi mai taglienti e di puro riempimento tra una scena e l’altra. Persino nella sequenza più interessante, quella dell’inseguimento sott’acqua nelle grotte della giungla, il film manca di spessore, con i protagonisti che improvvisamente si trasformano tutti in cloni di Lara Croft e con un senso di claustrofobia che incredibilmente non si riesce nemmeno a sfiorare. Insomma, Turistas è l’ennesimo horror scritto male, che ancora una volta banalizza il genere forse più ingiustamente bistrattato della storia del cinema, al quale certe volte basterebbe solo meno superficialità nella caratterizzazione dei personaggi e nella costruzione della storia per ottenere un prodotto che sia almeno godibile per il pubblico.

star1.gif

{tab=Scheda tecnica}
Regista: John Stockwell
Anno di produzione: 2006
Produzione: USA
Durata: 93 minuti

{tab=Curiosità}

Per alcuni, il film sembra essere una copia di Hostel pellicola prodotta da Quentin Tarantino.

{tab=Riconoscimenti}
Non ci sono riconoscimenti

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.