{tab=Recensione}
locandinaSteven Soderbergh ci riprova: riunisce la banda criminale più bella del reame, elimina donne di troppo (niente Julia Roberts né Catherine Zeta Jones, questa volta) lasciandone aleggiare solo il ricordo, poi infoltisce la schiera dei malviventi irresistibili piazzandoci uno sfuggente Vincent Cassell e un inquieto Al Pacino. Il risultato? Un altro, l’ennesimo, sfavillante “Ocean’s 13”, esteticamente perfetto per il pubblico femminile, discretamente avvincente per quello maschile grazie ad una regia sapiente, che ricorda vagamente i (più) bei tempi del “Casinò” di scorsesiana memoria. Colpo grosso, quello architettato contro Willy Bank, proprietario dell’omonimo casinò (The Bank), abituato a ricevere il prestigioso “Royal Review Board’s Five Diamone Award” per i suoi magnifici alberghi. Danny Ocean e la sua banda vogliono fargliela pagare per aver prima truffato, poi mandato in ospedale, lo storico membro e mentore della cricca criminale, Reuben Tishkoff (un favoloso Elliott Gould), che ormai è costretto a passare le sue giornate su un letto, accanto a montagne di lettere mai aperte. Una vendetta che si consuma sottoterra, secondo un piano meticolosamente studiato a tavolino (com’è d’uso nella banda Ocean’s) e puntualmente difficile da realizzare. Ma stavolta c’è qualcosa di più in ballo, oltre all’immancabile posta economica, che per altro si arricchisce di diamanti, in uno smacco morale voluto dal finanziatore benefico (!) Terry Benedict/Andy Garcia. Bisogna vendicare un amico, fare giustizia, così che nessuno osi ancora mettersi contro la loro indissolubile banda. Che poi è composta da ladri professionisti, ma anche da semplici amici che si coprono le spalle a vicenda. Questo è il vero segreto dei vari “Ocean’s”: al pubblico piace vederli scherzare e fraternizzare di continuo, queste stelle amiche di Hollywood, che riescono a trasmettere l’evidente armonia del set al di là dello schermo. Soderbergh non fa altro che sfruttarla a suo favore, confezionando dignitosamente l’ennesimo action-movie sulla falsa riga dei predecessori – insomma, niente di così nuovo.

vota_star_30
{tab=Scheda tecnica}
Regista: Steven Soderbergh
Anno di produzione: 2007
Produzione: Stati Uniti
Durata: 122 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}
Non ci sono riconoscimenti

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.