Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

{tab=Recensione}
locandinaSpy-story di respiro classico, “Breach – L’infiltrato” di Billy Ray è un efficace meccanismo psicologico a specchi, nel quale terribili pressioni psicologiche concorrono a smascherare identità e pericolosi segreti, da cui dipende la vita di molti, forse troppi, esseri umani. Ispirato alla più grande fuga di notizie dell’FBI, questo thriller ricco di spunti interessanti coinvolge lo spettatore soprattutto grazie alla credibilità dei suoi personaggi e ai volti realistici e quotidiani cui i fantastici attori del ricco cast (Ryan Philippe, Laura Linney e Chris Cooper) danno vita. Priva di ridondanze e scene ad effetto, la narrazione è giocata sul delicato filo dell’ambiguità, in cui difficile non è costruirsi una segreta identità, ma renderla credibile, viverci e rimanerci dentro, con il rischio di rimanerne intrappolati. Oltre però l’efficace intreccio costruito, “Breach” è anche il racconto del rapporto tra due agenti dell’FBI, la giovane recluta che spia e l’anziano in procinto di congedarsi per sempre dal lavoro che viene spiato (ma ne siamo sicuri?): voglia di affermazione, ambizione, cieco arrivismo umano, ma anche paure, fantasmi e ombre di fallimenti dipingono le psicologie di questi due personaggi, distanti anni luce per concezione di vita, eppure così simili come forse lo sono tutti gli esseri umani. Giustizia e crimine, onestà e corruzione, entusiasmo e cinismo: la recluta Eric O’Neill e il presunto traditore Robert Hanssen sembrano essere tesi e antitesi di un principio di dialettica che trova la sua sintesi totale nella paura della solitudine e nella volontà di dimostrare, sopratutto a se stessi, di avere un significato. È questo il labile confine che separa questi concetti così lontani, una maggiore debolezza interiore che se non è degna del perdono, lo è almeno del rispetto e della compresione.

vota_star_40
{tab=Scheda tecnica}
Regista: B. Ray
Anno di produzione: 2007
Produzione: Stati Uniti
Durata: 111 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}
Non ci sono riconoscimenti

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.