WORKSHOP & CORSI PER PSICOLOGI

corsiperpsicologi

DALLA BACCHETTA MAGICA AL FALLIMENTO TERAPEUTICO
Venerdì 21 Aprile,       workshop esperenziale 

 

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

{tab=Recensione}
locandinaSi concludono le avventura del capitano Jack Sparrow con un episodio arrembante di effetti speciali, sequenze spettacolari e con infiniti colpi di scena. Chi pensava infatti di saperne già abbastanza sulla personalità e sul passato di Elizabeth Swann, Will Turner, Tia Dalma, Davy Jones e Barbossa si sbagliava, perché è solo in questo ultimo capitolo che tutti i nodi verranno al pettine. Diciamo subito che quello che un po’ delude di Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo è proprio l’aspettativa nei confronti di Johnny Depp, che ormai sembra avere un po’ esaurito l’energia del personaggio e risulta infatti un po’ sottotono, seppure sempre assolutamente geniale. In compenso, a trascinare letteralmente il film, che come il secondo episodio, più volte s’incaglia in passaggi lenti e macchinosi, è Jeoffrey Rush, strabordante nella sua interpretazione di Barbossa, tornato dal mondo dei morti per compiere l’impresa di sconfiggere Davey Jones. Nonostante gli ultimi due capitoli durino complessivamente cinque ore e mezza, Gore Verbinski lascia l’impressione di aver realizzato una trama fin troppo fitta e complessa per la genuinità e la semplicità cui ci aveva abituato con il primo (e migliore) episodio della trilogia: lo spettacolo è sempre garantito (e la battaglia finale è assolutamente imperdibile), ma spesso si rimane storditi da un vortice di sorprese, che lo spettatore non ha il tempo di assimilare. La freschezza del film, fortunatamente, rimane intatta, ma la differenza tra La maledizione della Prima Luna e le due pellicole successive (girate assieme) risulta evidente e la sensazione finale è quella di una trilogia discontinua, poco fluida e quindi incompleta.

vota_star_30
{tab=Scheda tecnica}
Regista: G. Verbinski
Anno di produzione: 2007
Produzione: Stati Uniti
Durata:  168 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}
MTV Movie Awards 2008: miglior performance comica (Johnny Depp)

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.