“Terapia sessuale sistemica” di Ulrich Clement (Raffaello Cortina Editore, 2010)  si occupa dei disturbi sessuali da un punto di vista sistemico-relazionale, con particolare riferimento al desiderio nelle sue diverse rappresentazioni simboliche.

 

 

 

Recensione

Secondo l’autore, la possibilità di vivere un rapporto sessuale soddisfacente è strettamente connessa alla capacità della coppia di valorizzare le reciproche differenze; paradossalmente però, quello che si osserva – a suo parere – è spesso una tendenza dei partners a “uniformare” i propri desideri, adottando una sessualità del “minimo comune denominatore” in cui la differenza non ha voce, incastrando reciprocamente le proprie identità e la propria intimità all’interno di quelli che potremo definire “ruoli sessuali-maschera”.
La conseguenza, pressocchè inevitabile, è allora la creazione ed il mantenimento di una problematica sessuale ed una più generale avvertita insoddisfazione all’interno della coppia.

 

Attraverso il testo Clement aiuta il terapeuta ad addentrarsi nel desiderio e nella sessualità centrando l’attenzione  sia sulla relazione di coppia che sull’individuo, andando al di là della semplice lettura del sintomo sessuale come mal funzionamento o deficit esclusivamente individuale.
Da un punto di vista relazionale, durante la fase anamnestica, viene quindi suggerito di affrontare e discutere con la coppia sulla loro storia sessuale e sulle fasi critiche attraversate; da un punto di vista individuale vengono invece analizzati i personali significati del concetto di intimità e di desiderio ed i miti che ogni individuo porta con sé riguardanti la coppia e la sessualità.

 

Tramite la discussione di casi clinici, l’autore inoltre propone una serie di tecniche relazionali da utilizzare in seduta (Genogramma sessuale, tecniche sistemiche di domanda, analisi e intervento sullo Scenario Sessuale Ideale) e compiti da assegnare alla coppia.

“Terapia sessuale sistemica” è un testo senz’altro significativo nel panorama sia della Sessuologia sia della Psicoterapia Sistemico-Relazionale, in quanto permette di costituirsi ponte tra le due prospettive cliniche, risolvendo il dubbio insito in entrambi gli approcci sul come leggere il sintomo sessuale e come intervenire su di esso (in chiave sessuologica, relazionale o entrambe?), utilizzando le potenzialità e risorse teorico-metodologiche di ambedue gli approcci.

 

 

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Dal lunedì al venerdì. dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.