Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

diventa fan

books«Nessuno cambia mai. Non cambia lei che continua a illudersi. Non cambio io che continuo a voler salvare il mondo e vivo eternamente insoddisfatta. Non cambia lui che nasconde dentro di sé un mostro. Nessuno cambia mai. Quando lo capiremo?»

{tab=Recensione}

copertina

 «Nessuno cambia mai. Non cambia lei che continua a illudersi. Non cambio io che continuo a voler salvare il mondo e vivo eternamente insoddisfatta. Non cambia lui che nasconde dentro di sé un mostro. Nessuno cambia mai. Quando lo capiremo?» Sono parole che non lasciano molta speranza, da dove nasce questa amarezza, questa acredine condita di apparente solitudine, questa consapevolezza che niente può cambiare nonostante gli sforzi e la volontà? Niki (evocativo “alias” Bessoniano della protagonista) conduce una vita apparentemente ordinaria e dalla “perfetta” imperfezione quotidiana: impiegata in un …, circondata da amiche vere e altrettante conoscenze futili alla sua esistenza, vive un’amore totalizzante, materno, disinteressato per Jack, confidente leale e fedele, testimone della sua fragilità e del suo vero sé, un labrador nero giocherellone e pasticcione. Niki tiene un diario, una lente semifocale che ci permette di entrare nel suo mondo, un modo ambiguo formato da due dimensioni, due identità inscindibili che rivelano la complessità e problematicità del suo essere donna. «[…]Non è stato poi così difficile come pensavo. Forse ero io che ero particolarmente in vena ieri sera ma direi che è stato più difficile smettere che non pestarlo a sangue per dieci minuti filati. Ti sembra poco? Prova a metterti nei suoi panni… Cancellare le mie tracce poi è stato ancora più semplice, soprattutto dopo che gli ho fatto bere la mia speciale pozione magica, quella grazie alla quale il coglione si è svegliato dopo ore coperto del suo sangue senza ricordare nulla di quello che gli è successo nelle ultime ventiquattro ore. Tu dici che ho esagerato? Io sono convinta di no, meritava tutto quello che ha avuto e forse anche di più ma io non sono ancora pronta per andare oltre, l’omicidio per il momento non mi tenta ancora.» Le stesse pagine di diario, rappresentano dei rapporti puntuali e schietti delle sue missioni punitive, tese a castigare uomini infedeli, egoisti, violenti che l’hanno coinvolta in prima persona (uno di loro violenterà la sua migliore amica…), dunque non assolvono tanto la funzione di recupero memoriale, secondo la tecnica cinematografica del flash-back, ma entrano a far parte dell’attuale esperienza come nuovi possibili spunti evocativi di una storia che è essenzialmente storia di un’anima. Toccherà semmai al lettore, legittimamente interessato alla “fabula”, costruirla pezzo per pezzo nella sua mente sulla base delle informazioni parziali che ricava dal testo, mano a mano che procede nella lettura: è questa una forma di collaborazione che la narrativa modernamente sperimentale spesso richiede al lettore, creatività e trasgressione come antidoti alla paura.

vota_star_50

{tab=Scheda tecnica}
Autore:  Graziella Dotta
Titolo: Nessuno cambia mai
Casa editrice:  Seneca
Anno di pubblicazione: 2012

{tab=Conosci l'autore}

Graziella Dotta nasce il 15 maggio 1964 a Carrù, paese in provincia di Cuneo. Già Assessore Comunale in precedenti Amministrazioni, ora è Capogruppo di maggioranza nel Consiglio Comunale del suo paese, dove si occupa di cultura e di benessere degli animali. Collabora per un paio d’anni con un giornale locale dove tiene una rubrica intitolata “Animamundi” in cui parla di animali, da sempre sua passione; nel 2010 stampa la storia della sua famiglia e nel 2012 il libro Nessuno cambia mai.

{tab=Curiosità}

Gli animali sono per l'autrice parte integrante della famiglia. Famiglia ulteriormente ingrandita di recente con l’arrivo di una coppia di gufi, Artù e Ginevra, a lei affidati dal responsabile del Centro Recupero Animali Selvatici di Bernezzo, in quanto inabili al volo in seguito ad incidenti.

{tab=La citazione}

«Nessuno cambia mai. Non cambia lei che continua a illudersi. Non cambio io che continuo a voler salvare il mondo e vivo eternamente insoddisfatta. Non cambia lui che nasconde dentro di sé un mostro. Nessuno cambia mai. Quando lo capiremo?»

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.