Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

copertinaAutore: Margherite Yourcenar 

Titolo: Memorie di Adriano 

Casa editrice: Einaudi 

Anno di pubblicazione: 1951

 

 

 

 

La mia recensione

Nei libri di storia gli imperatori sono sempre figure senza tempo e non destano curiosità e interesse perché della loro vita ricordiamo al massimo il nome con una data che registra una vittoria o una sconfitta nelle lotte per la conquista del potere. M. Yourcenar apre nella storia uno spiraglio di luce presentandoci nel libro “Le memorie di Adriano” un imperatore che è soprattutto un uomo, con i  pregi e  difetti, con i suoi pensieri più intimi e le sue segrete aspirazioni. In questo libro conosciamo un uomo che delle terre conquistate ha assorbito la bellezza del paesaggio che egli stesso descrive con occhi sereni e pacati, un uomo che mitiga le asperità della passione e dell’amore ed esalta invece il valore dell’amicizia e della fedeltà, il senso del rispetto e della dignità.

“ Ho cercato la libertà più che la potenza e quest’ultima soltanto perché, in parte, secondava la libertà”. Conscio che il potere ha una breve vita Adriano lo esercita con mitezza ed equilibrio, disdegnando spesso le apparenze e i fasti in uso nella Roma imperiale. Le sue riflessioni mostrano al lettore un viaggio che è soprattutto un itinerario interiore, un percorso di conoscenza che accompagna l’anima alla ricerca dei significati più profondi attraverso i quali la vita si manifesta.
“ Non c’è nulla di tanto lento quanto la vera nascita di un uomo”  L’imperatore racconta la sua vita, manifesta  paure e incertezze sul futuro dell’impero dopo la sua morte, lucidamente analizza e segue la sua malattia e il suo declino e con la stessa acuta determinazione si distacca pian piano dagli affetti di chi lo circonda e ai quali dovrà dire addio.
Quando i ricordi cominciano ad emergere con più forza è giunto il momento di spezzare il fragile legame con la vita e la morte appare un sogno e una nitida rivelazione : “ Un istante ancora, guardiamo insieme le rive familiari, le cose che certamente non vedremo mai più…..Cerchiamo d’entrare nella morte ad occhi aperti….”

 Voto secondo me:vota star 40

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 17.00 alle 20.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00 
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.