Forse ti interessa...

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

diventa fan

{tab=Recensione}

copertinaLa Mafia è imbattibile? Questo è l’interrogativo che suscita la lettura di un bel libro di Travaglio – Lodato dal titolo "INTOCCABILI" .

Gli autori partendo da una disamina della genesi mafiosa fin dalle sue origini, si concentrano principalmente sul periodo seguito alle stragi di Capaci e di Via D’Amelio, con l’arrivo a Palermo di Caselli e i conseguenti processi eccellenti che seguirono a quel periodo investigativo (Andreotti, Musotto, Cuffaro, Contrada, Dell’Utri, Mori e Carnevale).

La triste tesi di fondo è che fino a quando gli interessi collusivi tra Politica, Affari e Mafia non saranno realmente intaccati, la mafia in quanto cultura sociale integrata nel territorio non potrà neanche minimamente essere estirpata.

Quando finalmente in seguito agli attentati in cui morirono Falcone e Borsellino e con l’arrivo di Caselli si cercarono di scardinare gli intrecci più alti, quelli della mafia con i colletti bianchi, la reazione, ben descritta dagli autori, del mondo politico e di molti settori istituzionali fu feroce sia contro la procura di Palermo che verso l’unico vero strumento di lotta alla mafia, i collaboratori.

Una vera e propria campagna mediatica mistificò il vero esito di tanti processi eccellenti e portò alla distruzione dei più importanti principi che furono la base del famoso Pool Antimafia di Falcone e Borsellino, quello stesso metodo investigativo che tanti risultati aveva dato negli anni ottanta con l’istituzione finale del Maxi-Processo.

In ultima analisi gli autori, analizzano gli scenari futuri, l’arrivo di Grasso, il completo smembramento della procura di Palermo, l’attacco anche personale a molti giudici, e la perdita finale di quella famosa “circolarità delle informazioni” che tanto aveva aiutato gli investigatori per ricostruire gli intrecci perversi tra mafia, politica e mondo economico.

Questo breve e sicuramente non esaustivo escursus di un libro molto dettagliato e documentato, non rende giustizia a chi ha tanto fatto per far emergere verità scomode, spesso nascoste e non rende giustizia a tanti che sono morti nella lotta alla mafia, ma questo libro non lascia speranze: fino a quando non si vorranno colpire i veri manovratori la mafia non potrà essere estirpata, fino a quando parte del mondo politico siciliano e nazionale resterà colluso la mafia non si potrà combattere, bisogna alzare il tiro, ma non si capisce come si può fare, vista la diffusione dei collegamenti e degli interessi in ballo, crollerebbe tutto? Forse, e allora facciamolo crollare!!

{tab=Scheda tecnica}
Autore: Saverio Lodato e Marco Travaglio
Titolo: Intoccabili
Casa editrice: BUR
Anno di pubblicazione: 2005

{tab=Conosci l'autore}

Saverio Lodato

aut1Nasce a Reggio Emilia il 6 marzo 1951, è giornalista e saggista italiano. Lavora per il quotidiano l'Unità. E' autore di numerosi libri di successo sulla Sicilia e sulla mafia tra cui Ho ucciso Giovanni Falcone (intervista a Giovanni Brusca), La mafia ha vinto (intervista a Tommaso Buscetta), La linea della palma (intervista ad Andrea Camilleri).

 

Marco Travaglio

aut2Si laurea in Storia Contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Torino, cominciando poi la propria attività come giornalista in piccole testate di area cattolica, come Il nostro tempo dove conobbe Giovanni Arpino che, nell'ottobre del 1987, lo presentò a Indro Montanelli iniziando con lui nel 1988, la collaborazione al Giornale e poi a La Voce. Travaglio ha poi collaborato con diversi quotidiani e periodici, fra cui Sette, Il Messaggero, Il Giorno, L'Indipendente, Il Borghese e L'Espresso. Dal 2006 è co-conduttore nella trasmissione di approfondimento giornalistico AnnoZero, condotta da Michele Santoro. Dal 2009 è promotore e giornalista collaboratore de "Il Fatto Quotidiano", un nuovo giornale diretto da Antonio Padellaro. Il titolo è un chiaro rimando alla trasmissione che il compianto Enzo Biagi condusse su Rai Uno.

{tab=Curiosità}
non sono presenti curiosità

{tab=La citazione}
non sono presenti citazioni

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.