Stampa
Categoria principale: Articoli
Categoria: Pillole di Film
Visite: 2517

 

{tab=Recensione}
locandinaPrima di diventare la Delfina di Versailles, la Marie Antoinette che ci racconta Sofia Coppola è un’adolescente fanciulla fragile e insicura, alle prese con problemi di linea e d’amore, attratta da tenerezze e dolciumi, ossessionata infine dal binomio gravidanza-alleanza che incombe insistentemente su di lei. Per coronare e rinsaldare l’alleanza fra Austria e Francia, l’unica via certa è generare il tanto atteso erede al trono. Ma come fare, se il promesso sposo è o omosessuale o imbranato (dacché il dubbio fra i due non viene mai del tutto dissolto)? L’unica soluzione sembra essere un’attesa logorante, sospesa fra senso d’impotenza e frustrante rassegnazione, da affogare necessariamente in godimenti materiali. Più che presentare un ritratto storico, la Coppola preferisce descriverci le inquietudini di una ragazza moderna, capitata in quei panni sfarzosi quasi per caso. Il film in costume è solo un pretesto tanto per inebriarsi del lusso sfrenato, quanto per ridere delle ridicole usanze di quella che fu la corte più prestigiosa d’Europa, la cui fine è già scritta: della bella Versailles non resterà che uno sguardo malinconico d’addio da una silente carrozza in fuga…

vota_star_30
{tab=Scheda tecnica}
Regista: S. Coppola
Anno di produzione: 2006
Produzione: Stati Uniti
Durata: 125 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}

    Premi Oscar 2007: migliori costumi (Milena Canonero) 2006
    Premio Cinematografico del Sistema Educativo Nazionale Francese al Festival di Cannes

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.