Indice

Le preferenze e i contenuti dei programmi televisivi

L’ascolto televisivo di bambini e ragazzi è prevalentemente competente e mirato: il giovane pubblico conosce bene i suoi programmi preferiti e i personaggi che li popolano.
Tra i diversi generi, la fiction televisiva è quella che raccoglie le più ampie preferenze (Metastasio, 2002). Gli adolescenti e i bambini sono solitamente forti consumatori di molti generi di fiction, a esclusione degli sceneggiati e di telenovelas e soap opera, generi preferiti da un’altra categoria di pubblico. In particolare, il genere sit-com è il preferito in età scolare fino alla prima adolescenza, momento in cui proposte di azione e avventura cominciano a essere citate come le favorite.
Molti approcci teorici differenti hanno evidenziato l’importanza della relazione fruitori-personaggi televisivi, mettendo in luce le diverse funzioni che questi possono svolgere: di mediazione degli effetti, di apprendimento di modelli e di particolari visioni del mondo e della realtà circostante, di svago e compagnia (Gerbner, Gross, 1976; Gerbner et al., 1980; Rose, 1986).
Tuttavia rimane da definire quali personaggi possano svolgere queste funzioni e in quale prospettiva esse possano essere analizzate.
Alcuni autori hanno fatto riferimento al concetto di identificazione, che rimanda al desiderio di essere quel determinato personaggio: ciò porta lo spettatore a condividerne la prospettiva e sperimentarne la storia. Un’estremizzazione di questa condizione, indurrebbe lo spettatore a voler imitare il suo personaggio, a essere come lui nella vita reale in un processo di identificazione illusoria (Hoffner, 1996).
Infine, un concetto più generale, è quello dell’affinità che deriva dalla preferenza di un personaggio. Riguardo tale nozione, alcune ricerche indicano una preferenza da parte dei più giovani per i programmi che propongono personaggi e ambientazioni familiari, che appartengono allo stesso retroterra etnico, alla stessa classe sociale (Maccoby, Wilson, 1957; Newcomb, Collins, 1979), alla stessa età e allo stesso genere sessuale (Cohen, 1999).
Queste indicazioni sembrerebbero in contrasto con il successo di trasmissioni che presentano, invece, realtà socio-culturali profondamente differenti da quelle degli spettatori.
In realtà, ognuna delle scelte, quella che privilegia contenuti familiari e quella che è orientata verso realtà opposte alla propria, trovano spiegazione nella soddisfazione di un bisogno: la prima di rassicurazione sulla base della presenza di elementi conosciuti; la seconda di esplorazione e avventura dati dalla scoperta di realtà nuove (Metastasio, 2002).
Alla base delle scelte e delle rappresentazioni dei personaggi televisivi, è possibile individuare diversi fattori relativi al personaggio, al programma e allo spettatore.

 

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.