Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

diventa fan

Indice


III PARTE

Il voto si avvicina, è anche per noi si avvicina il momento di fare delle scelte. Come ho già detto questo piccolo spazio di “sfogo”, ci ha accompagnato per qualche tempo ed è ormai al suo ultimo atto. Da quei pochi che lo hanno letto è stato interpretato a volte con ironia altre volte come esempio di quest’epoca: il completo disfacimento delle ideologie, l’anti-identificazione politica, la ricerca della critica ad ogni costo.
Non importa, tra poco si vota e tutto sarà finito.
Si parlava di scelte e la nostra è già presa da tempo, dopo neanche tante discussioni, quindi si può ben dire che non facciamo parte del famoso e ricercato gruppo degli indecisi, la famosa classe media che deciderà le elezioni. Ammettendo che questo celebre voto moderato esista poi veramente in Italia. Su un interessante articolo Eugenio Scalfari, dopo un’attenta disamina dello sviluppo sociale del nostro paese, arriva alla conclusione che non esiste in Italia una reale e matura borghesia riformatrice o di destra, siamo sempre stati un paese anomalo e noi crediamo a questa visione almeno per l’autorevolezza della fonte.
Purtroppo la nostra scelta alla fine non è risultata “a favore di”, bensì è stata una decisione “contro chi”, quindi non parte dalla vicinanza con uno dei due leader canditati alla guida del prossimo governo, ma trae spunto dalla maggiore lontananza tra il nostro pensiero e quello di Berlusconi e di tutto ciò che rappresenta.
Il nostro voto è palesemente anti-Berlusconi, anche questa è una scofitta ne siamo consapevoli, ma è almeno una speranza. La speranza che uscendo dalla vita politica porti con sé tutto il berlusconismo, tutto ciò che ha rappresentato e significato in questi ultimi dieci anni. Un modo di raffigurare se stessi e la vita politica troppo personale, troppo identificato, troppo indecifrabile e troppo televisivo. Tutti si sono dovuti adattare all’essere Berlusconi, a giocare sul suo stesso campo ad averlo sempre al centro dei propri discorsi, sia che fossero critiche o elogi. Basta, non voglio sentire più nessun politico che abbia il cognome che inizi per B..
Certo se è stato così, noi tutti abbiamo delle colpe, tutti, da chi lo ha sempre attaccato a chi lo ha sempre lodato, dai suoi avversari politici ai suoi alleati che gli hanno permesso di tutto pur di mantenere intatto il loro potere.
Speriamo che finisca, sicuramente finirà, come dice spesso un mio amico “voglio tornare a leggere i giornali, voglio tornare ad interessarmi di politica, voglio un dibattito chiaro non questo teatrino”.
A dopo le elezioni.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.