5 PER MILLE

Iscriviti alla Newsletter di MenteSociale!

Email

Il tuo nome:


Sociologia

wpesociologiaTematiche affrontate negli articoli:

  • Sociologia ambientale: ecologismo, sostenibilità e impatto ambientale
  • Riflessioni su tematiche di attualità
  • Caratteristiche e drammi dell'educazione sanitaria, sociale, culturale, economica...
  • Il gruppo: ruoli, caratteristiche, difficoltà
  • Il fenomeno dell'immigrazione e la differenza culturale
  • I metodi narrativi
  • Sociologia del crimine e comportamenti violenti in un'ottica sociale
  • Sport, mass media e nuove tecnologie
  • Gli adolescenti

 

La percezione del fenomeno mafioso nel territorio nazionale, è stata caratterizzata dalla mancata visione delle donne in tale ambiente. Gli stessi studi sulla mafia, si sono limitati a riprodurre il desueto cliché della donna silente e inconsapevole degli affari del marito, esclusivamente relegata alla sfera domestica. Tuttavia, è sufficiente sfogliare le pagine dei quotidiani per trovare casi di donne implicate in contesti mafiosi. Tra i fatti registrati negli ultimi anni, ne ritroviamo tre particolarmente significativi, che riguardano il territorio di Capitanata e narrano di donne, che hanno fatto parte del mondo mafioso e che hanno scelto di collaborare con la giustizia.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

 

 


Riflessioni sul tema attuale dell'immigrazione e sulle imminenti elezioni politiche.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

family tableIl modo in cui la tavola è imbandita, la scelta del modo e dei tempi d’interazione dei commensali, il tipo di conversazione e le caratteristiche del cibo, durante un rinfresco o un buffet, rispecchiano quei comportamenti tipici della società dei nostri tempi, cioè “si sta seduti insieme ma in modo da confortare la distanza e la gerarchia.” (Maffesoli, 1985).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Una breve riflessione su ciò che è stato definito “scontro di civiltà” tra oriente e occidente, con particolare riferimento alle dinamiche riguardanti i paesi europei e occidentali negli ultimi decenni di società globalizzata, i timori reali o indotti degli ultimi decenni, come esortazione e stimolo al pensiero critico degli operatori psico-sociali e alla formazione di un modello italiano di dialogo tra culture.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ripartire da se stessi"Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli e per tracciare a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre." ( Jose' Saramago)

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

leaving your fears insecurities behindLa paura può rendere ciechi. Ma può anche aprirci gli occhi su una realtà che normalmente guardiamo senza vedere” ( M.Augè).

La paura è un sentimento ancestrale e nella vita di ognuno, soprattutto nel periodo infantile, ha avuto una sua simbolica e catartica rappresentazione considerando le storie e le favole che molti di noi hanno ascoltato e nelle quali ci siamo immedesimati. Il bene e il male in questi contesti si sono concretizzati, hanno avuto un volto, un nome, un aspetto caratteristico che ha concentrato in sé i sentimenti positivi e quelli antagonisti. La società è cambiata e le nuove paure sono quelle di un periodo storico in cui la globalizzazione ha allargato i confini geografici e culturali di ogni nazione.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Oggi più che mai parlare di educazione ambientale significa non solo acquisire conoscenze specifiche e atteggiamenti di responsabilità verso l’uso e la gestione delle risorse disponibili ma anche assumere una “forma mentis” che pone l’uomo al centro di una visione globale del mondo e delle sue trasformazioni.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Alcune semplici idee, considerazioni e riflessioni sulle avversità che si possono incontrare nel percorso della nostra vita.
Le avversità che ci possono capitare, se affrontate con un sereno ottimismo, possono diventare una grande opportunità, aprendo nuovi orizzonti di speranza e di riscatto della vita.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio:
Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI PER CHIEDERE INFO O PRENOTARE UN APPUNTAMENTO:
Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 13.00 potete venirci a trovare a studio oppure chiamarci!
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Visitatori online

Abbiamo 361 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.