Indice

Che ruolo gioca il partner “vittima” nella coppia? Può, potenzialmente, fare qualcosa per controllare o gestire la situazione?

Un aspetto interessante nella relazione di dipendenza affettiva è la mancata reciprocità all’interno della coppia nella quale uno dei due (più frequentemente la donna) centra la sua attenzione e la sua affettività esclusivamente sul partner che frequentemente si rivela problematico (abbiamo la famosa donna-crocerossina o quella dell “Io ti salvero’” per intenderci) o più semplicemente abbiamo un partner sfuggente.
Donando “amore a senso unico” la persona dipendente affettiva perde se stessa, la propria autenticità, le proprie emozioni centrandosi unicamente sul partner e sul prendersi cura di lui e della relazione.
L’elemento cruciale quindi diventa la possibilità di creare un buon dialogo emotivo all’interno della coppia: parlare all’altro e portare i nostri vissuti più autentici senza la paura di essere rifiutati, valutati o abbandonati è fondamentale per la crescita di una coppia sana. Questo elemento è fondamentale tanto nella dipendenza affettiva quanto nello stalking.

Un altro importante aspetto è in parole semplici, riuscire a dire di no, senza aver paura della reazione dell’altro o di possibili sensi di colpa futuri. Dire di no rispecchia l’autenticità di cui parlavo e mi permette di star comoda in una relazione senza la necessità di indossare maschere. Dire di no inoltre permette, e questo è fondamentale, di delimitare con il partner gli spazi reciproci.

In una relazione dipendente infatti, una domanda importante su cui si lavora anche in psicoterapia è: dove finisce il mio spazio ed inizia quello dell’altro?

In tutti questi casi, sia per la dipendenza affettiva che per lo stalking, quando si capisce che non si riesce ad affrontare la situazioni solo con le proprie forze, può essere d’aiuto un supporto psicologico.
Che il più delle vote si esplica come percorso psicoterapeutico individuale o di coppia, ma è altresì utile la partecipazione a gruppi di sostegno. 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.