Indice

 

 

 

 Il ciclo della violenza

La persona che intende (talvolta consapevolmente, altre volte inconsciamente) manipolare e sopraffare i familiari onde trarre benefici dalla loro sottomissione danno luogo ad un vero e proprio ciclo della violenza ormai ben studiato e riconoscibile nei racconti delle vittime:

  • si creano delle tensioni a cui fa seguito un primo episodio di abuso/violenza
  • si fa seguire una fase di pentimento con accettazione delle scuse da parte della vittima e riconciliazione (tipo “luna di miele miele”)
  • segue una fase di “costruzione della nuova tensione”
  • cui fa seguito un nuovo conflitto con espressione di ulteriore violenza ed aggressività
  • segue una nuova fase di pentimento, scuse, riconciliazione e così via.

Ma ad ogni nuovo ciclo la fase di costruzione della violenza diviene più breve, la fase violenta più brutale, la riconciliazione viene rapidamente a mancare.

Il fattore favorente prevalente è rappresentato dalla labilità emotiva e dalla difficoltà nel controllo degli impulsi nel soggetto violento, da tratti personologici di inferiorità/dipendenza nella vittima.

Non esiste una specifica tipologia di maschio violento: l’elemento prevalente è la concezione del controllo dell’uomo sulla donna. L’uomo non accetta razionalmente la responsabilità degli abusi effettuati, incolpa sempre la donna, con i suoi comportamenti sbagliati, come causa dei conflitti.

 Nella maggior parte degli episodi di violenza familiare non si riscontrano cause psicopatologiche (esempio le psicosi schizofreniche o deliranti), bensì cause psicologiche normali come le frustrazioni o lo stress cronico.

 

 

MenteSociale

studio mix

Indirizzo dello studio: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 17.00 alle 20.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00 
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.