Indice

Gli Snuff Movie
Esiste, purtroppo, una forma efferata e abominevole di perversione sessuale, ciè gli "Snuff movie", ovvero dei filmati, dei corto metraggi, i cui protagonisti, minori e adulti, sono violentati e talvolta uccisi davanti alle telecamere.
E' bene distinguere gli Snuff movie dai documentari definiti "mondo movie", questi ultimi registrano avvenimenti e fatti, che se pur raccapriccianti ed efferati, sarebbero in ogni caso accaduti, senza la possibilità, da parte della troupe cinematografica, di impedirli: basti pensare a qeull'undici gennaio 2001, quando dalle torri gemelle di New York, molti preferirono lanciarsi dalle finestre.
Lo Snuff si caratterizza per tre dimensioni:
1. coloro che realizzano e distribuiscono i filmati sono veri e propri assassini, pronti a uccidere deliberatamente e consapevolmente;
2. le vittime, protagoniste dei filmati, non sanno a cosa vanno incontro;
3. lo spettatore non è certo di ciò che vedrà, potrà credere di aver guardato un film aderente alla realtà.

Il fenomeno degli Snuff è stato portato in auge a seguito delle indagini condotte sulla rete telematica e, in particolare, dopo la scoperta di una "holding di pedofili" che operava indisturbata sulla rete.
L'inchiesta fu condotta nell'agosto 2000 dai comandi della Polizia delle telecomunicazioni di Napoli e Roma, coordinata dalla procura di Torre Annunziata (provincia di Napoli) in collaborazione con la Polizia di Mosca. Fu scoperta una organizzazione russa che realizzava e commercializzava snuff.
Le diverse perquisizioni condussero gli inquirenti a classificare cinque diversi tipi di videocassette commercializzate:
1. gli snipe: riportano immagini di bambini nudi, di solito scattate furtivamente sulle spiagge;
2. i poose: si tratta di nudi di infanti in posa senza la presenza di adulti;
3. le private collection: filmati che contengono vere violenze sessuali sui minori;
4. gli snuff movie: trattano di violenze, violazioni, stupri;
5. i necros: filmati che si concludono con la morte del bambino violentato; spesso lo stupro prosegue dopo la morte.

 

 

 

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.